Menù di Navigazione Pagine

TUBO CATODICO CON CROCE DI MALTA

Numero inventario antico: 2996
Numero inventario attuale: 217

STRUMENTO: TUBO CATODICO CON CROCE DI MALTA

Epoca: Inizio ‘900

Costruttore: /

Materiali: vetro, alluminio, legno (sostegno del tubo)

Dimensioni: 900 mm Ø (alla base), 470 Ø (alla estremità opposta), 280 (lunghezza), 282 (altezza).

Stato di conservazione: Lo strumento, danneggiatosi nel 2004, è stato, in parte, ricostruito artigianalmente.

Notizie: Dal registro d’inventario più antico, rinvenuto nel liceo, risulta che lo strumento è stato inserito in inventario il 31/05/1935, per £ 2400, con il numero 2996

Descrizione: Lo strumento consiste in un tubo in vetro a forma di tronco di cono in cui è stata praticata una forte rarefazione (1.10-6atmosfere). Alla estremità più piccola è saldato uno dei due elettrodi (il catodo) mentre l’anodo, inserito in un’appendice di forma cilindrica sporgente ad angolo retto dalla superficie del tubo, si protende all’interno con una croce di Malta in alluminio incernierata in modo da potere essere ribaltata dalla posizione orizzontale a quella verticale.

Uso: Lo strumento serve ad evidenziare l’origine dei raggi catodici quando, in seguito al collegamento con un generatore di corrente, la croce di Malta, posta sul percorso degli elettroni, ne intercetta una parte, proiettando un’ombra dalla parte opposta al catodo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *