Menù di Navigazione Pagine

RICEVITORE TELEFONICO

Numero inventario antico: 2962
Numero inventario attuale: 183

STRUMENTO: RICEVITORE TELEFONICO

Epoca: Inizio ‘900

Costruttore: /

Materiali: Cuoio, ottone, bachelite, filo, ferro, carbone

Dimensioni: 185 x 75 x 50 mm

Stato di conservazione: Buono

Notizie: Dal registro d’inventario più antico, rinvenuto nel liceo, risulta che lo strumento è stato inserito in inventario il 13/4/1928 per £ 300, con il numero 2962.

Descrizione: All’interno di una scatola cilindrica sono posti due rocchetti sui quali poggia una lamina di ferro che chiude la scatola. Su questa, al di sopra della lamina è avvitato un coperchio in bachelite con un foro centrale. Il rocchetto cui fanno capo i fili del circuito avvolge l’esterno di un nucleo di ferro dolce all’interno del quale è inserita una sferetta di carbone. L’altra estremità del nucleo costituisce il manico coperto di cuoio. All’interno del manico passa un filo del circuito che termina con due spinotti filiformi.

Uso: Le variazioni d’intensità delle correnti prodotte dal microfono sono tradotte in vibrazioni sonore dal ricevitore telefonico. Alle correnti di varia intensità che passano nel circuito e quindi nel rocchetto, corrispondono magnetizzazioni più o meno intense dell’estremo del nucleo di ferro. Corrispondentemente tale estremo attrarrà o rilascerà la lamina metallica che è posta su di esso. La lamina prenderà a vibrare secondo le variazioni acustiche che le hanno generate.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *