Menù di Navigazione Pagine

REFRIGERANTE DI VETRO A SERPENTINO

Numero inventario antico: 2812
Numero inventario attuale: /

STRUMENTO: REFRIGERANTE DI VETRO A SERPENTINO

Epoca: metà ‘900

Costruttore: /

Materiali: vetro

Dimensioni: 900; Ø 31 mm

Stato di conservazione: Buono

Notizie: Dal registro d’inventario più antico, rinvenuto nel liceo, risulta che lo strumento è stato inserito in inventario il 26/06/’41, per £ 1.800, con il numero 2812.

Descrizione: Si tratta di un cilindro in vetro (750 mm di lunghezza e 31 Ø) dal quale sporgono due piccoli raccordi (Ø 2) con le estremità imbutiformi distanti tra loro 450 mm. All’interno è attraversato longitudinalmente da un sottile tubo in forma di spirale (il serpentino) che emerge ad una estremità del cilindro più grande per la lunghezza di 120 mm con Ø 4, e termina, dalla parte opposta, con un raccordo smerigliato internamente e sporgente all’esterno per 8 mm. In quest’ultimo è inserito un altro piccolo tubo (Ø 3 e lungo 90 mm).

Uso: In seguito all’immissione di acqua fredda nel cilindro, i vapori che si sviluppano nel corso dell’ebollizione e che vengono convogliati all’interno del serpentino, condenseranno e potranno essere raccolti, in forma liquida, all’estremità opposta. Pertanto, lo strumento permette di separare le diverse componenti di miscugli liquidi, sfruttando i differenti punti di ebollizione delle sostanze chimiche che li compongono. Quando, infatti, i liquidi con temperature di ebollizione più basse lasceranno la soluzione in forma di vapore prima di quelli con temperature di ebollizione più alte si potrà separarli dai rimanenti, facendoli condensare rapidamente nell’attraversamento del serpentino freddo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *