Menù di Navigazione Pagine

La vetrina di chimica

Il Gabinetto di Chimica e Scienze naturali della attuale sede del Liceo, inaugurata nel 1951, constava di due locali: un’aula ad anfiteatro, capace di una quarantina di alunni, dotata di cappa aspirante e degli impianti necessari per le esperienze di laboratorio, e una sala attigua in cui erano sistemati 10 armadi a vetri con il materiale didattico per le esperienze di biologia animale e vegetale, di mineralogia e di chimica. Negli anni ’70 sono stati smantellati anfiteatro e cappa e l’aula è stata trasferita altrove. Non ci sono notizie sui laboratori delle sedi precedenti del Liceo. La mole delle attrezzature di chimica acquistate a partire dagli anni ’30, delle quali solo una parte è in ostensione nella vetrina di chimica, lascia pensare che si fosse convinti che l’insegnamento della Chimica dovesse essere accompagnato costantemente da esperienze anche se eseguite solo dai docenti. Le antiche attrezzature erano in gran parte costituite dalla vetreria di base (provette, imbuti, palloni etc.) e dalla vetreria speciale (essiccatori, cilindri graduati, matracci, apparecchi di Kipp etc.). Inoltre sono stati rinvenuti negli armadi una bilancia di precisione, una cassetta per saggi mineralogici e moltissimi prodotti per l’analisi chimica dei quali sono stati esposti solo quelli muniti dell’originario contenitore.