Menù di Navigazione Pagine

GALVANI E VOLTA PARTE SECONDA

EPOCA: anni ’60.

REGIA: Rodolfo Bisesti.

SCENEGGIATURA: Besesti-Grieco.

MUSICHE: Dante Ullu.

PELLICOLA: bianco/nero – sonoro.

CONTENITORE: scatola cartone quadrata; diametro 29,5 cm; spessore 3,5 cm.

DURATA: 32 minuti.

STATO DI CONSERVAZIONE: ottimo.

NOTIZIE: il film si trova registrato nell’inventario nuovo con il numero 2794.

DESCRIZIONE: il film tratta delle esperienze fondamentali condotte dal fisico danese Oersted e dallo statunitense Faraday che testimoniano lo stretto legame che intercorre tra elettricità e magnetismo. Viene evidenziata l’importanza del teorema enunciato da Ampére, che stabilisce che la forza di attrazione che intercorre fra due correnti elettriche è dipendente dalla distanza, e delle considerazioni di Maxwell in relazione ai campi elettrici e magnetici.
Viene raccontato lo sviluppo degli studi su questa disciplina che condusse all’invenzione di strumenti in grado di rivoluzionare il campo delle comunicazioni.
Infine è presente il riferimento al lavoro di Pacinotti, Ferrarsi (al quale si deve la scoperta del campo magnetico rotante), Hertz e Marconi.

CONDUTTORI ESPERIMENTI: Prof.Tecce, Loria, Paolucci.

LEZIONE TENUTA DA: Prof.Polvani, Tivoli.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *