Menù di Navigazione Pagine

ESSICCATORI CILINDRICI

Numero inventario antico: /
Numero inventario attuale: /

STRUMENTO: ESSICCATORI CILINDRICI N. 2

Epoca: /

Costruttore: /

Materiali: Vetro

Dimensioni: per il più piccolo h 254 e base Ø 60 mm
per il più grande h 312 e base Ø 100 mm

Stato di conservazione: Ottimo

Notizie: Nel registro d’inventario più antico, rinvenuto nel liceo, non risulta alcuna notizia su questi strumenti.

Descrizione: Si tratta di recipienti cilindrici suddivisi da una strozzatura in due porzioni, delle quali, quella sottostante (per il più piccolo h 70 e base Ø 42; per il più grande h 90 e base Ø 61), comunica con l’esterno per mezzo di un cilindretto cavo.
La funzione di quest’ultimo è quella di collegare l’essiccatore ad un altro recipiente in cui si sviluppi il gas che si vuole disidratare. A tale scopo la restante porzione degli essiccatori (per il piccolo h 82 e Ø 27 e per il grande h 220 e Ø 61) va riempita o di piccoli pezzi di pomice imbevuti di acido solforico (effettivamente trovati nell’essiccatore piccolo) o di cloruro di calcio frantumato. La parte superiore del recipiente va chiusa con un tappo di gomma forato, attraversato da un piccolo tubo in vetro, per la fuoruscita del gas disidratato.

Uso: Il recipiente ha la funzione di essiccare gas che, sviluppandosi, trascinano con sé acqua.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *